THE HARD WAY TO UNDERSTAND EACH OTHER

 Premio Nazionale GIOVANI REALTA' DEL TEATRO 2016

 Premio SCINTILLE 2016

progetto e regia Adalgisa Vavassori

 

con Daniele Cavone Felicioni, Gabriele Ciavarra

Clelia Cicero, Julio Dante Greco e Adalgisa Vavassori

 

creazione collettiva

 Selezione Visionari KILOWATT FESTIVAL 2017

un rigraziamento particolare ad Adele Raes



composizioni sonore Gianluca Agostini
scenografie Hillary Piras
costumi Francesca Ariano

disegno luci Alice Colla
organizzazione Carolina Pedrizzetti
con il sostegno di Sementerie Artistiche, Manifattura K,

Centro Culturale Rosetum e di Aia Taumastica

co-produzione Teatro Presente/Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia

 

In quest’epoca dominata della comunicazione, la sensazione più diffusa sembra essere la solitudine.

E la solitudine spesso nasce dal sentirsi incompresi. Ma ci si può davvero capire?

Attraverso i corpi cinque attori mettono in scena i mondi interiori dei protagonisti.
Per raccontare l'universo dell'emotività, viene accantonata per un momento la parola.  Una ricerca caratterizzata da immagini e metafore, gesti minimi e poesia.
 The hard way to understand each other  è un delicato dipinto sulla quotidianità contemporanea. Una visione ironica del tentativo costante di comprenderci l’un l'altro. È quello che resta delle relazioni fisiche ed emotive in un'era di parole digitali. Una partitura musicale su cui il gesto si muove silenzioso. Come un’emozione che non si può spiegare.

Mostra altro

"“The hard way to understand each other” sin dal titolo dichiara la direzione del proprio progetto teatrale e riesce con linguaggio e sensibilità estremamente originali a trasportare gli spettatori dentro un vorticoso “gioco” in bilico tra le dimensioni visibili e non visibili della quotidianità, il detto e il non detto, il reale e l’immaginato, la difficoltà di capirsi e quella di incontrarsi."

Estratto giudizio Giuria Artistica  Premio Scintille 2016

"Molto più intriganti ci sono parse, nel complesso, le esibizioni di teatro performativo e danza. Teatro Presente, nato dalle esperienze dei giovani artisti con César Brie, in “The hard way to understand each other”, progetto e regia di Adalgisa Vavassori, attraverso i corpi di cinque performer, proiettati sempre in cerca l’uno dell’altro, senza mai riuscire in qualche modo a trovarsi perché ogni volta indaffarati in qualcos’altro, mette in scena in modo ironico un’umanità varia che, senza parole, si trova, si incontra e si lascia, metafora di una società sempre scissa tra pensiero e azione".

Mario Bianchi, Krapp's Last Post a proposito del Festival IT 2016

 

“Tradotto il titolo suona più o meno come “La difficoltà di comprendersi”, ma non si pensi a chissà quale spigolosa ricerca; tutto estremamente leggibile in questi sketch che parlano di emozioni attraverso metafore e situazioni esemplari, sul filo rosso dell’ironia. Una poesia lieve. Dove si riesce a sorridere di noi stessi, delle nostre goffagini, di una tecnologia troppo invandente. Forse questo il segreto di uno spettacolo che ancor prima di debuttare, si è già guadagnato due fra i più importanti premi del settore ”.

 

Diego Vincenti, Il Giorno

Show More

Foto

Matteo G. Teti, Luca Del Pia e Gabriele Ciavarra

 
 

Per organizzare una replica dello spettacolo scrivere a compagnia@teatropresente.it

grazie a

Adele Raes, Eleonora Diana, Valentina Menegatti, Massimiliano Cividati, Manuela De Meo,

Pietro Traldi, Giacomo Ferraù, Umberto Terruso, Gioia De Marzi, Valentina Mignogna

e ad Antonella Minelli, Elvira Vavassori, Marta Lucini, Katya de Clemente, Griselda Stabellini,

Fernando Vavassori, Rossella Mustacchia, Matteo Gilli, Dario Galli e Vidas Bareikis.

  • Black Facebook Icon
  • Black Twitter Icon
  • YouTube - Black Circle

2014/2018 by Gabriele Ciavarra

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now